FIFA: 42 milioni di giocatori, solo su console, nel 2017. FUT cresce del 12%!

NewsFIFA: 42 milioni di giocatori, solo su console, nel 2017. FUT cresce...

Electronic Arts ha divultago ieri i risultati finanziari del terzo trimestre dell’anno fiscale 2018 (ossia i dati che fanno riferimento al periodo 1° ottobre/31 dicembre 2017) ed il dato più significativo è la crescita del numero di giocatori di FIFA che nell’anno solare, tenendo in considerazione solo le console, è arrivato a quota 42 MILIONI con un incremento del 10% grazie a FIFA 18.

Cresce del 12% rispetto allo scorso anno anche la base di utenti su FUT, mentre aumentano di 26 milioni i giocatori della versione MOBILE dedicata agli smartphone

Ecco le dichiarazioni del CEO  di Electronic Arts, Andrew Wilson:

Andrew Wilson CEO di EA

 “I giocatori hanno goduto di centinaia di milioni di ore nei nostri giochi su console, dispositivi mobili e PC durante il periodo delle vacanze e siamo entusiasti di vedere i nostri titoli stimolare l’entusiasmo di numerosi fan in tutto il mondo. Stiamo espandendo la portata dei nostri migliori franchise in più aree geografiche, le nostre competizioni stanno crescendo in partecipazione e spettatori, e stiamo continuando a far crescere la nostra rete con giochi e contenuti più sorprendenti in arrivo in questo trimestre e oltre.”

Queste invece le parole del CFO, Blake Jorgensen

“La nostra diversità in portfolio, piattaforme, aree geografiche e business plan è alla base di una solida attività che ci consente di offrire flussi di cassa netti. Verso il quarto trimestre dell’anno fiscale 2019 lanceremo giochi in cinque generi diversi, su tre piattaforme diverse e per giocatori di tutto il mondo. Prevediamo una crescita nei download di giochi completi, abbonamenti, contenuti extra e anche nel nostro settore mobile.” 

AD5

Con questi numeri non c’è da stupirsi sulle indiscrezioni che parlano di un’interesse di Microsoft per l’acquisizione di alcune software house come Valve ed Electronic Arts, anche se, soprattutto per quest’ultima si tratta di un obiettivo quasi impossibile da raggiungere. Molto più senso, anche da un punto di vista strategico, sarebbe l’investimento su Valve che permetterebbe a Microsoft di entrare in possesso del vasto catalogo di Steam, la piattaforma di distribuzione più utilizzata in ambito PC

Fonte: DualShockers

Pubblicità
Pubblicità