FIFA 23 FUT Heroes World Cup: scopri gli Eroi Marvel!

Database FUTFIFA 23 FUT Heroes World Cup: scopri gli Eroi Marvel!
Advertisement

In FIFA 23 alcuni dei FUT Heroes, in particolare quelli introdotti per la prima volta quest’anno, riceveranno una versione speciale in occasione dei mondiali! Si tratta dei “Fut Heroes World Cup“, gli Eroi della Coppa del mondo!

Gli Eroi FIFA World Cup™ sono versioni migliorate di alcuni Eroi FUT, creati per celebrare il loro contributo determinante nelle passate edizioni della FIFA World Cup™. Per la prima volta in 14 anni di FUT, tutti gli Eroi FIFA World Cup™ avranno illustrazioni speciali realizzate dalla Marvel.

Gli Eroi FIFA World Cup™ verranno rilasciati all’interno di FUT in due squadre distinte, a partire dall’11 novembre. Anche questi contenuti saranno permanenti in FUT 23, così come quelli della campagna. Sostituiranno le loro versioni Eroe FUT base all’interno dei pacchetti. Certi Eroi FIFA World Cup™ saranno disponibili esclusivamente attraverso le SCR giocatore o completando determinati obiettivi.

Coloro che hanno prenotato FIFA 23 Ultimate Edition entro il 21 agosto, riceveranno il loro oggetto Eroe FUT 23 FIFA World Cup™ a partire dall’11 novembre 2022. Questo oggetto giocatore sarà compreso tra uno dei 21 nuovi Eroi Eroi FIFA World Cup™ di FUT 23, indipendentemente dalla squadra di cui fa parte. 

Questa la lista dei nuovi Eroi della Coppa del Mondo, a cui si andranno ad aggiungere alcuni dei FUT Heroes già presenti in FIFA 22

  • Yaya Touré
  • Park Ji Sung
  • Ricardo Carvalho
  • Claudio Marchisio
  • Landon Donovan
  • Diego Forlan
  • Javier Mascherano
  • Rafa Marquez
  • Lucio
  • Thomas Brolin
  • Peter Crouch
  • Jean Pierre Papin
  • Dirk Kuyt
  • Harry Kewell
  • Sidney Govou
  • Hidetoshi Nakata
  • Rudi Völler
  • Euzebiusz Smolarek
  • Saeed Al-Owairan
  • Jay-Jay Okocha
  • Joan Capdevila

EROI MONDIALI – TEAM 1

Il primo Team EROI MONDIALI è disponibile nei pacchetti dalle 19 dell’11 novembre. Ricordiamo che nel pack regalo che spetta a chi ha prenotato la Ultimate Edition ci sono anche i giocatori del Team 2, come ad esempio Marchisio

Eroi Mondiali Team 2

Il secondo team degli Eroi Marvel è disponibile nei pacchetti dalle 19 del 18 novembre fino alla stessa ora del venerdì successivo

SBC Eroi mondiali

Questa i FUT Heroes World Cup rilasciati tramite SBC

morientes

LISTA FUT HEROES WORLD CUP – EROI MARVEL FIFA 23

Qui di seguito la lista di tutti i FUT Heroes World Cup di FIFA 23:

NomeOverallRuoloPosizioni alternativeSkillPiede Debole
Yaya Toure89CDMCM CAM44
Lucio90CB33
Claudio Marchisio88CMCDM LM44
Jay-Jay Okocha89CAMRM ST54
Rudi Voller91STCF34
Saeed Al-Owairan88CAMRM RW ST44
Diego Forlan91STCF LW44
Sidney Govou87CAMRM CF ST43
Wlodzimierz Smolarek88STCF LW33
Joan Capdevilla88LBLWB33
Tomas Brolin89STCAM CF RW43
Harry Kewell88CFLM CAM LW43
Joe Cole88LMRM CAM LW44
Dirk Kuyt88RMCM CAM33
Landon Donovan88RMCAM CF ST44
Park Ji Sung87CAMRM LM LW34
Ricardo Carvalho89CB23
Hidetoshi Nakata88CAMCM44
Rafael Marquez89CDMCB33
Jurgen Kohler90CB23
Javier Mascherano89CDMCB33
Jean-Pierre Papin90STCF34
Tim Cahill88STCM CAM CF34
Freddie Ljungberg88LMRM LW44
Jorge Campos88GK34
Sami Al Jaber87STCF34
Clint Dempsey86STCAM LW44
Peter Crouch86STCF33
Fernando Morientes90STCAM CF RW44
Robbie Keane88STCF45

I nuovi Eroi di FIFA 23!

Marvel, oltre all’immagine sulla card, ha realizzato alcune illustrazioni speciali per gli oltre 20 nuovi FUT Heroes di FIFA 23

LANDON DONOVAN

Alcuni diventano eroi da giovani e poi spariscono. Altri ci mettono più tempo a lasciare il segno. Landon Donovan si mise in luce durante la sua prima FIFA World Cup™ e da allora non si è più fermato. In quell’occasione, l’attaccante degli Stati Uniti, a soli 20 anni, realizzò una rete contro i rivali storici del Messico, trascinando la nazionale a stelle e strisce ai quarti.

Otto anni più tardi, a tempo quasi scaduto Donovan segnò il gol decisivo contro l’Algeria, che consentì agli Stati Uniti di vincere il proprio girone per la prima volta dal 1930. Una decina d’anni dopo i brillanti inizi di una carriera caratterizzata da gol e prestazioni da vero leader, Donovan si è ripetuto trasformando un calcio di rigore nel finale e regalando ai LA Galaxy la loro quinta MLS Cup. La sua eredità vive nel premio di MVP della MLS, intitolato al più iconico trascinatore nella storia del campionato statunitense. Donovan è stato un eroe dall’inizio alla fine: la sua straordinaria capacità di risolvere le partite nel finale ne ha fatto un Eroe FUT senza tempo.

RICARDO CARVALHO

Quando un attaccante si trovava a dover affrontare Ricardo Carvalho, aveva già perso in partenza. Solo che ancora non lo sapeva. L’incredibile senso dell’anticipo del difensore portoghese gli permetteva di sventare qualsiasi tipo di minaccia. Riusciva sempre a leggere le intenzioni degli avversari prima che potessero fare la loro mossa e agiva di conseguenza. 

Al Porto, passò dall’essere un semi-sconosciuto arrivato in prestito al miglior giocatore del campionato, trascinando i Dragões al netto successo per 3-0 sul Monaco in una finale della UEFA Champions League rimasta nella storia. Negli anni a seguire, fu grande protagonista con la maglia del Chelsea. Molti dei presenti a quella indimenticabile notte europea l’avevano previsto. Ricardo Carvalho era già un Eroe FUT, solo che ancora non lo sapeva.

CLAUDIO MARCHISIO

Qualsiasi eroe può stupirci con doni fisici che li rendono migliori degli altri. Solo i più grandi, però, sanno ispirare gli altri a diventare migliori. Claudio Marchisio ne è l’esempio perfetto. Da centrocampista, la sua capacità di adattarsi a ogni situazione, unita all’abilità con cui riusciva a trasformare ogni possesso in un’occasione per puntare la porta e calciare a rete, ha permesso alla Juventus di avere un centrocampo da leggenda. 

Marchisio ha riportato i bianconeri sul trono della Serie A, aiutandoli a vincere il primo di nove scudetti consecutivi nella stagione 2011-12. È stato soprannominato “Principino” non solo per le sue gesta in campo, ma anche per il modo fiero ed elegante con cui le eseguiva, come in occasione dello splendido gol segnato con la maglia dell’Italia durante la FIFA World Cup 2014™ nella prima partita della fase a gironi degli Azzurri. La sua straordinaria abilità, la classe impeccabile e il legame con la sua città natale lo rendono l’esempio perfetto di Eroe FUT.

YAYA TOURÉ

Bastava la presenza in mezzo al campo di Yaya Touré per spaventare gli avversari, intimoriti dalla stazza di questa sorta di moderno Colosso di Rodi. Nella stagione 2011-12 ha aiutato il Manchester City a vincere la sua prima Premier League dopo 44 anni. Quell’anno viene ricordato per la rete all’ultimo minuto di un certo attaccante argentino che valse il titolo, ma sarebbe stato tutto inutile se l’ivoriano non avesse realizzato una doppietta nel match precedente. 

Protagonista di una carriera straordinaria a livello di club, e con oltre 100 presenze con la nazionale della Costa d’Avorio all’attivo, comprese tre partecipazioni alla FIFA World Cup™, Touré era il classico giocatore capace di caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti più difficili.  Non avrà ancora una statua dedicata, ma è difficile trovare Eroi FUT più grandi di lui.

JI-SUNG PARK

Gli avversari che non riescono a fermarlo o a evitare il suo pressing asfissiante sostengono che sia dotato di tre polmoni. Coloro che non riescono a sfuggire alla sua arcigna marcatura insistono che abbia due cuori. Ma la verità su Ji-sung Park è molto più eroica. Dentro di lui batte il cuore di una tigre. Non solo è dotato di una resistenza fuori dal comune, ma ha anche l’istinto della tigre che gli consente di scegliere il momento giusto per colpire. Spesso quel momento coincide con le fasi finali del match, quando gli avversari sono ormai esausti. 

Ma Ji-sung Park sa che una tigre non deve aspettare. Il suo splendido assist dopo appena 36 secondi nella sfida per il titolo contro il Chelsea gli ha permesso di vincere la Premier League, mentre il gol realizzato con la Corea del Sud nella FIFA World Cup™ 2010 lo ha reso il primo calciatore asiatico a segnare in tre edizioni consecutive di un mondiale. Ci troviamo di fronte a un vero Eroe FUT, non c’è dubbio.

DIEGO FORLÁN

Chiunque può diventare un eroe in un giorno qualunque. Ma di fronte alle sfide più grandi, sui palcoscenici più importanti, c’è bisogno di qualcuno che si faccia avanti e si prenda la responsabilità. Quando il gioco si fa duro, l’eroe che ti serve è Diego Forlán. Nel solo anno 2010, Forlán ha dimostrato di farsi trovare sempre pronto.

Protagonista nella finale della UEFA Europa League con l’Atlético Madrid, dove ha segnato una doppietta e vinto il premio di uomo partita, il “Cacha” si è messo poi in luce nella FIFA World Cup™, aggiudicandosi la scarpa d’oro come miglior marcatore a pari merito e realizzando la rete più bella del torneo, con una spettacolare conclusione al volo dal limite dell’area nella finale per il terzo posto. Diego Forlán ha dimostrato di non essere un giocatore qualunque, per questo ora è un Eroe FUT.

LÚCIO

Alcuni difensori si limitano a temporeggiare. Altri provano a giocare d’anticipo. E poi c’è Lúcio. Veloce, fisico e famoso per le sue incursioni palla al piede, era il terrore degli avversari con le sue entrate decise e la sua inesauribile energia. Ha giocato da vero eroe ogni minuto della FIFA World Cup™ 2002 vinta dal Brasile, aiutando il proprio paese a diventare il primo con cinque titoli mondiali in bacheca. Oltre ad aver collezionato 105 presenze con la nazionale, Lúcio ha messo le sue straordinarie qualità al servizio di alcuni dei club più importanti d’Europa.

È stato tra gli artefici dello storico triplete dell’Inter, culminato con il successo nella UEFA Champions League che gli ha permesso di aggiungere un altro trofeo a una collezione già ricchissima. Ovunque abbia giocato, il suo ricordo è rimasto bene impresso nella memoria dei tifosi… e degli avversari. Lúcio è un Eroe FUT, su questo non ci piove.

RAFAEL MÁRQUEZ

Non tutti gli eroi sono leader. La maggior parte dei leader non sono eroi. Rafael Márquez ha imparato a essere entrambe le cose. Le gesta eroiche di questo elegante difensore, protagonista per oltre 20 anni con la maglia del Tricolor, comprese cinque FIFA World Cup™, lo hanno reso una vera icona del calcio messicano. Anche da giovane, la sua leggendaria leadership era già evidente, come dimostra la fascia di capitano della nazionale ricevuta a soli 23 anni e indossata poi in cinque diverse edizioni della FIFA World Cup™, un record.

Da sempre una stella di prima grandezza, Márquez ha formato con l’ex compagno al Barcellona Carles Puyol una coppia di difensori centrali eccezionale, vincendo la UEFA Champions League nel 2006, primo giocatore messicano a riuscire in tale impresa. Le sue incredibili abilità e il suo straordinario carisma gli hanno fatto guadagnare il soprannome di El Kaiser di Michoacán, oltre allo status di Eroe FUT.

JAVIER MASCHERANO

Non sempre gli eroi si misurano dalle dimensioni o dalla statura. Javier Mascherano ne è l’esempio. A una prima occhiata, poteva dare l’impressione di non essere un muro insuperabile. Una volta in campo, però, la sua inesauribile energia, la grinta incredibile e i contrasti ruvidi lo rendevano l’incubo di ogni attaccante. Mascherano sembrava dotato di un piede in più, capace di chiudere ogni attacco e riconquistare palla per far ripartire subito l’azione.

Rispettato come leader, ha indossato la fascia di capitano dell’Argentina durante la FIFA World Cup™ 2010, trascinando l’Albiceleste fino ai quarti. “El Jefecito” ha mostrato inoltre un’incredibile adattabilità, ricoprendo un nuovo ruolo al centro della difesa e vincendo la sua prima UEFA Champions League. Anche quando non aveva la fascia al braccio, Mascherano era un esempio in campo per i compagni con il suo stile di gioco. Una carriera pazzesca, costellata di numerosi titoli e da 147 presenze con la maglia dell’Argentina, lo hanno fatto entrare di diritto nella rosa degli Eroi FUT.

PETER CROUCH

Alcuni eroi ricordano dei grattacieli. Peter Crouch era uno di questi. “Ha un buon tocco per uno della sua statura” è stato il giudizio che ha accompagnato questo attaccante di due metri durante una carriera trascorsa in diversi club inglesi. La buona tecnica, unita alle generose dimensioni, facevano sembrare Crouch il risultato di un esperimento di laboratorio pensato per ottenere il calciatore perfetto. È stato una minaccia per i difensori con entrambi i piedi, oltre che nel gioco aereo, come dimostra il record di gol segnati di testa in Premier League.

Le sue qualità da centravanti boa sono emerse in più occasioni, come durante la rimonta del Liverpool nella finale di FA Cup del 2006, quando servì un prezioso assist a Steven Gerrard. Nella FIFA World Cup™ 2006, invece, con l’Inghilterra Crouch segnò una rete decisiva di testa contro Trinidad e Tobago. La sua caratteristica esultanza robot è già entrata nella leggenda. Idolo dei tifosi, la gioia e il cuore di Crouch lo rendono forse l’Eroe FUT più umano di tutti.

DIRK KUYT

È proprio quando tutto sembra perduto e la gente è sul punto di arrendersi che c’è più bisogno di eroi. Più la situazione appare disperata e più Dirk Kuyt è l’uomo che fa al caso tuo. Illuminerà l’ambiente, riaccenderà la speranza e trascinerà tutti con il suo entusiasmo. Chiedi di Kuyt ai tifosi di qualsiasi squadra dove ha giocato e ti parleranno di lui con grande ammirazione. Non si è mai risparmiato in tutta la sua carriera, mettendo in campo un’energia apparentemente infinita e un entusiasmo che contagiava anche compagni e tifosi.

I suoi assist decisivi nel quarto e nella semifinale della FIFA World Cup™ 2010 si sono rivelati decisivi per l’approdo in finale dell’Olanda. Kuyt non era però solo un uomo assist per i compagni. Nel suo secondo periodo al Feyenoord ha realizzato una tripletta decisiva per il titolo dell’Eredivisie 2016-17 all’ultima giornata, prima di annunciare il suo ritiro dal calcio giocato tre giorni più tardi. Il modo migliore di uscire di scena per un Eroe FUT.

HARRY KEWELL

La maggior parte degli aspiranti eroi iniziano come spalle, prendendosi il tempo necessario per crescere e imparare prima di diventare eroi a tutti gli effetti. Harry Kewell è la classica eccezione che conferma la regola. Era già un baby fenomeno a soli 15 anni, quando il Leeds gli propose di sostenere un provino. Un mago con la palla tra i piedi, il suo straordinario controllo gli permetteva di farsi beffe dei difensori. Nel 2000 fu premiato come miglior giovane dell’anno dalla PFA, mentre le ottime prestazioni offerte nella stagione 2000-01 permisero al suo club di raggiungere la semifinale della UEFA Champions League.

“The Jewel” trasferì i suoi superpoteri anche in nazionale, realizzando un gol fondamentale nella FIFA World Cup™ 2006 che regalò all’Australia la prima qualificazione agli ottavi di un mondiale della sua storia. Considerato tra i migliori giocatori di sempre del proprio paese, Kewell ha abbattuto le barriere tra magia e realtà, e questo lo rende un vero Eroe FUT

JEAN-PIERRE PAPIN

Gli attaccanti normali valutano un passaggio troppo lungo, una deviazione troppo lontana o un cross troppo alto. Jean-Pierre Papin considerava ogni pallone in area, o anche semplicemente nei pressi dell’area, come un’occasione per dare spettacolo. Da vero attaccante, era capace di trasformare in oro ogni pallone che toccava, ma soprattutto era uno specialista dei gol impossibili. Più la palla era difficile da raggiungere, più si contorceva come una sorta di acrobata non solo per colpirla, ma anche per imprimerle la giusta forza per spedirla in rete.

Due suoi gol nella FIFA World Cup™ 1986 permisero alla Francia di chiudere quell’edizione al terzo posto, ma fu la tripletta con l’Olympique Marsiglia nella finale della Coupe de France del 1989 a consacrarlo come uno dei più forti attaccanti della sua epoca. Il pallone d’oro vinto più avanti quell’anno ha sancito il suo ingresso nell’olimpo del calcio tra gli Eroi FUT.

SIDNEY GOVOU

Sidney Govou è il classico eroe il cui nome viene associato a quello della propria città natale. Sono sette le Ligue 1 conquistate dal Lione… e da Govou. L’esterno francese ha guidato l’OL a tutti i trionfi in campionato della sua storia, conquistando sette titoli di fila e proiettando il club della sua infanzia nelle alte sfere del calcio transalpino. Nel 2001 salì alla ribalta europea con due reti nella UEFA Champions League, prima di mettersi in luce negli ottavi della FIFA World Cup™ 2006 contro la Spagna. 

Eroe di abilità, stile e fedeltà, lo splendido decennio di Govou nell’OL ha rafforzato il legame con la sua città, facendo di lui il leone di Lione.

TOMAS BROLIN

Alcuni eroi hanno dei poteri sovrannaturali. Tomas Brolin era una vera forza della natura. Capace di catturare l’attenzione come pochi, si abbatteva sugli avversari come un tornado, lasciando solo le macerie al suo passaggio. La velocità e l’agilità di Brolin lo hanno reso un vero e proprio turbine palla al piede, permettendogli di segnare la rete decisiva nella vittoria per 1-0 del Parma nella semifinale di Coppa Italia 1991-92, poi vinta dal club ducale.

Forse, però, il suo gol più famoso resta quello nei quarti di finale della FIFA World Cup™ 1994, quando riuscì a superare il portiere sugli sviluppi di un calcio di punizione ben battuto, trascinando poi la Svezia a uno straordinario terzo posto nel torneo. Quel gol in particolare viene ricordato anche per l’esultanza. Brolin festeggiò alzando in aria il pugno destro ed eseguendo una piroetta a 360 gradi, mandando in estasi compagni e tifosi. I suoi gol spettacolari e le sue esultanze creative lo hanno reso di diritto un Eroe FUT.

RUDI VÖLLER

Quando i difensori alzavano la testa e vedevano l’inconfondibile chioma bionda del tedesco volante sovrastarli, sapevano che era ormai troppo tardi per fermalo. Völler è stato un attaccante micidiale, capace di vincere la classifica marcatori della Bundesliga e il premio di calciatore dell’anno nella stagione 1982-83. Nei suoi 47 gol in 90 presenze con la maglia della nazionale sono compresi anche i tre messi a segno nella FIFA World Cup™ 1990 vinta dalla Germania Ovest, che gli valsero un posto nell’undici titolare per la finalissima. 

Minaccia costante sotto porta, i difensori devono essere contenti che ci sia un solo Rudi Völler, un Eroe FUT unico nel suo genere.

HIDETOSHI NAKATA

Hidetoshi Nakata incarna l’essenza dell’eroe. Guai a perderlo di vista, anche solo per un istante. Quando riusciva a far perdere le proprie tracce, poteva diventare davvero pericoloso. Questo centrocampista offensivo era capace di nascondersi ai difensori come un agente segreto, salvo poi ricomparire all’improvviso per andare direttamente alla conclusione o servire un assist perfetto per un compagno. Il suo talento e la sua eleganza convinsero il Parma a farne il calciatore asiatico più pagato della storia. Il giapponese ripagò la fiducia nella finale d’andata di Coppa Italia contro la Juventus, dove segnò un importantissimo gol in sforbiciata dall’interno dell’area.

Quella stessa estate, il Giappone ospitò la FIFA World Cup™, con Nakata a segno nel successo per 2-0 sulla Tunisia che fece guadagnare al proprio paese la qualificazione agli ottavi e a lui lo status di eroe. Un eroe che richiedeva sempre la massima attenzione, in grado di sparire per farsi trovare pronto ovunque ci fosse bisogno di lui. Un vero Eroe FUT.

JAY-JAY OKOCHA

Non è facile essere un eroe. Anche se a vedere giocare Jay-Jay Okocha non si direbbe. Uno dei più forti calciatori africani di sempre, capace di regalare magie in campo. Forse il segreto che gli permetteva di giocare con una classe e una nonchalance fuori dal comune era la consapevolezza di avere sempre un’altra giocata a cinque stelle nella manica. Divenuto il calciatore africano più costoso della storia al momento del suo passaggio al Paris Saint-Germain nel 1998, Okocha incantò la platea mondiale nella splendida vittoria della Nigeria sulla Spagna all’esordio nella FIFA World Cup™ 1998, conquistandosi i riflettori del palcoscenico più importante e rivelando il suo incredibile talento al mondo intero.

In Premier League, con la maglia del Bolton, era capace di sparire e riapparire all’improvviso dove meno ce lo si aspettava, come un vero prestigiatore. Il suo straordinario gol da sei punti contro i rivali nella lotta salvezza del West Ham contribuì a rafforzare il suo status di eroe. Tuttavia, è il modo in cui ha saputo tenere col fiato sospeso pubblico e avversari in attesa della sua prossima giocata che lo ha reso un Eroe FUT.

JOAN CAPDEVILA

Dove sono gli eroi quando c’è bisogno di loro? Nessuno si è mai posto questa domanda con Joan Capdevila in campo. Questo terzino di spinta, oltre a pensare a difendere, era solito gettarsi in avanti per supportare i compagni, perché niente poteva impedirgli di trovarsi dove c’era più bisogno di lui. Il suo impegno e la sua dedizione alla causa sono emersi chiaramente durante la FIFA World Cup™ 2010, quando si è laureato campione del mondo con la Spagna senza saltare nemmeno un minuto.

La sua doppietta contro il Getafe nel 2009 rimarrà impressa a lungo nella memoria dei tifosi del Villarreal e rappresentò perfettamente la sua costante voglia di spingere lungo la fascia e di portare la propria squadra sempre più in alto in classifica tutte le volte che scendeva in campo. Essere un giocatore su cui si può sempre contare è quello che rende Capdevila un Eroe FUT.

WŁODZIMIERZ SMOLAREK

Gli avversari che sfidavano Włodzimierz Smolarek finivano spesso per ritrovarsi con un pugno di mosche. L’eroe polacco ha portato in campo un atteggiamento esuberante e combattivo che faceva ammattire i difensori. Quando pensavano di avergli preso le misure, lui salutava tutti e partiva. Quando provavano a pressarlo, riusciva a saltarli come birilli. Quando credevano di averlo messo all’angolo, tirava fuori dal cilindro un colpo a sorpresa e ribaltava la situazione in proprio favore.

La sua capacità di risultare imprendibile per i difensori fu uno dei segreti che permisero all’Eintracht Francoforte di vincere la DFB-Pokal nel 1988. Con la sua straordinaria classe, Smolarek diede un enorme contributo al terzo posto della Polonia nella FIFA World Cup™ 1982, guadagnandosi di diritto un posto tra gli Eroi FUT.

SAEED AL OWAIRAN

Non lasciarti ingannare dal suo ghigno. Anche quando sorride, Saeed Al Owairan in realtà sta aspettando l’occasione giusta per colpire. Come un vero rapace, nel 1994 si avventò sulla difesa del Belgio segnando uno dei gol più belli nella storia della FIFA World Cup™. Dopo essere partito dalla propria metà campo, avanzò verso l’area avversaria saltando cinque difensori prima di infilare il portiere.

La straordinaria velocità di Al Owairan e il suo fiuto del gol aiutarono l’attaccante saudita, 75 le presenze per lui in nazionale, ad aggiungere un’altra fantastica perla alla sua collezione andando a segno nella finale della Crown Prince Cup del 1993 e regalando l’ennesimo trofeo all’Al Shabab, il club dove ha trascorso tutta la sua carriera. Chissà cosa sarebbe successo ad Al Owairan se la sua carriera fosse stata meno ricca di imprese eroiche. Il fatto che non lo sapremo mai gli fa guadagnare comunque un posto tra gli Eroi FUT, dandogli un’ulteriore occasione per sfoggiare il suo inconfondibile sorriso.

FAQ FUT HEROES FIFA 23

Qui di seguito aggiungeremo le risposte alle domande più frequenti su FIFA 23, man mano che ci saranno nuove informazioni

Cos’è un Eroe FUT FIFA World Cup™?

Per festeggiare la FIFA World Cup 2022™ maschile, ogni nuovo oggetto Eroe FUT in FIFA 23 Ultimate Team avrà due versioni: una base e una versione FIFA World Cup™. La versione base sarà dedicata a un momento memorabile della sua carriera in un club, mentre la versione FIFA World Cup™ celebrerà un contributo importante offerto con la maglia della nazionale.

Quando saranno disponibili gli oggetti Eroe FUT FIFA World Cup™ in FUT 23?

Le versioni base di tutti gli Eroi FUT saranno disponibili in FIFA 23 Ultimate Team dal lancio. Gli oggetti Eroe FUT FIFA World Cup™ arriveranno a partire dall’11 novembre.

Gli Eroi FUT FIFA World Cup™ in FUT 23 avranno le stesse valutazioni del loro oggetto Eroe FUT base?

Tutti gli Eroi FUT FIFA World Cup™ godranno di valutazioni migliorate rispetto ai loro oggetti base, a seconda del momento vissuto in nazionale.

Chi otterrà gratis, una card FUT Heroes World Cup su FIFA 23?

Chi ha prenotato FIFA 23 Ultimate Edition entro il 21 agosto riceverà una card FUT Heroes World Cup a partire dall’11 novembre

Quando riceverò la card FUT Heroes World Cup – Eroe Coppa del Mondo gratuita?

Gli aventi diritto riceveranno l’oggetto giocatore Eroe FUT FIFA World Cup™ non scambiabile sotto forma di un pacchetto Eroe FUT FIFA World Cup™ a partire dall’11 novembre. Aprendo il pacchetto, riceverai un Eroe FUT FIFA World Cup™ non scambiabile da aggiungere al tuo club. Non è noto l’orario in cui il pacchetto verrà consegnato ma è probabile che bisognerà aspettare almeno fino alle ore 19

Come funziona l’intesa delle carte FUT Heroes?

FIFA 23 introdurrà grandi cambiamenti per ciò che riguarda il funzionamento dell’intesa. In particolare per ciò che riguarda i FUT Heroes, queste carte avranno massima intesa se schierate nel giusto ruolo e contriburianno con un +2 al calcolo delle soglie intesa campionato e con un +1 a quello nazionalità

Pubblicità