Fifa 17: leggende su PS4 con Maradona, Zidane, Henry, Beckham e Ronaldo? No, solo un errore!

NewsFifa 17: leggende su PS4 con Maradona, Zidane, Henry, Beckham e Ronaldo?...

E’ da ieri notte che non si fa che parlare di altro fra gli appassionati di Fifa 17: dopo un aggiornamento delle rose rilasciato fra lunedì 3 e martedì 4 aprile sono apparsi, nella lista dei giocatori presenti nella maschera di ricerca del mercato di FUT, anche nelle versioni per PS4 e PC, i nomi di alcune leggende:

Il perché di tanto clamore è dato dal fatto che, come molti di voi sapranno le card di questi campioni del passato sono un’esclusiva XBOX e il loro arrivo su Playstation 4 sarebbe stato davvero un evento incredibile.

Per qualche minuto nel database sono stati visti i nomi anche di calciatori attualmente assenti come Zinedine Zidane, David Beckham, Thierry Henry, Ronaldo e soprattutto di Diego Armando Maradona e quelli di alcuni giocatori del campionato brasiliano (campionato assente dalla modalità Fifa Ultimate Team di Fifa 17 per problemi di licenza).

Nonostante le varie ipotesi che sono circolate in queste ore possiamo affermare che si è trattato tuttavia solo di un errore tecnico: lo scopo principale dell’update era quello di aggiornare i valori di stelle skill e stelle “piede debole” di alcuni calciatori, come Dembelé o Son, allineandolo a quello già presente nella modalità carriera, ma qualcosa deve essere andato storto (magari importando alcuni di quei dati che per scherzo erano stati inseriti da Electronic Arts come pesce d’aprile)

AD5

Upgrade stelle skillAppena Electronic Arts si è accorta di quanto accaduto è stato infatti effettuato un rollback, con le rose che sono state ripristinate a quella che era la situazione precedente.

Mentre siamo certi che, come accaduto in passato, nei prossimi giorni, o perché no, nelle prossime ore vedremo di nuovo l’aggiornamento delle “stelle” possiamo affermare con certezza quasi assoluta che, purtroppo al momento non c’è alcuna possibilità che le leggende arrivino su PS4 o che giocatori di quel calibro vengano inseriti a stagione in corso. Vediamo insieme  perché

Niente leggende su PS4:  Microsoft ha un contratto in corso che prevede l’esclusiva delle leggende su Xbox

Ci sono motivi di carattere economico e legale che rendono impossibile di fatto l’arrivo delle leggende su PS4 in Fifa 17: Microsoft ha infatti stretto da anni un accordo con la software house canadese garantendosi per tempo a venire i diritti esclusivi delle leggende nei titoli della serie Fifa. Non sappiamo quando scadrà tale accordo ma possiamo escludere assolutamente che ciò possa avvenire a stagione in corso.

Ciò infatti esporrebbe Electronic Arts ad azioni legali sia da parte di Microsoft che da parte degli utenti di Xbox, molti dei quali spinti a scegliere quella console e quella versione del gioco proprio per la presenza in esclusiva delle leggende, pubblicizzata in maniera abbastanza evidente anche sulla confezione del gioco.

Leggende su Xbox

Per quanto riguarda un arrivo futuro su PS4, pur essendo difficile fare previsioni, siamo anche in questo caso piuttosto scettici, soprattutto per ciò che concerne Fifa 18.

Microsoft ha sempre avuto un rapporto “privilegiato” con Electronics Arts, tenendo in considerazione anche che l’attuale CEO (amministratore delegato) della software house canadese è Peter Moore, ex vice presidente della divisione intrattenimento di Microsoft, fra gli uomini più importanti che portarono alla nascita della prima Xbox ed a Xbox 360 nel decennio scorso.

Con l’uscita delle nuova console “Project Scorpio” ormai sempre più vicino le probabilità che tale situazione cambi nei prossimi mesi sono dunque a nostro avviso davvero tendenti a zero.

Poca importanza ha anche conoscere l’effettiva data di scadenza dell’accordo: come abbiamo detto non ci sono dettagli sul termine temporale, ma non è da escludere che, in qualche modo, Microsoft abbia previsto all’interno del contratto qualche diritto di prelazione che le permetterà di rinnovare la licenza per le leggende ad un prezzo decisamente più vantaggioso rispetto all’azienda concorrente.

Microsoft è infatti ben consapevole che tale caratteristica può influire decisamente sulle vendite, facendo spostare l’ago della bilancia da un lato piuttosto che da un altro e non si lascerà sfuggire così facilmente questa esclusiva.

Niente nuove leggende.. almeno per adesso

Più complesso invece il discorso legato alle nuove leggende. In questo caso il ragionamento è basato su un altro tipo di constatazione: i nomi che sono stati fatti sono tutti di campioni conosciuti a livello mondiale e il loro arrivo verrebbe pubblicizzato decisamente in altro modo non inserendolo quasi di nascosto a notte inoltrata!

Senza voler considerare l’impatto che avrebbe l’arrivo di Diego Armando Maradona, uno dei più grandi giocatori di sempre, se non il più grande insieme a Pelè, basti pensare a ciò che ha rappresentato David Beckham per il movimento calcistico statunitense.

E’ grazie all’ex campione di Manchester United e Real Madrid se la MLS è sempre più in crescita e riesce a stipulare contratti tv e di sponsorizzazione milionari e spuntano “come funghi” nuovi stadi di proprietà che rendono sempre più profittevole il calcio negli USA.

Ora, anche chi se ne intende poco di marketing, non farà fatica a capire che non avrebbe alcun senso introdurre così in sordina, a stagione ormai quasi finita, nomi di così grandi stelle, visto che ormai chi doveva acquistare il gioco già l’ha fatto!

Decisamente più logico, ma tutt’altro che scontato, un arrivo per Fifa 18, che servirebbe a trainare le vendite sia del gioco che delle (o delle) console.

Naturalmente vi terremo aggiornati su questa vicenda anche se, come detto, dovrebbe essersi trattato purtroppo solo di un problema tecnico.

Pubblicità
Pubblicità

SBC