Abbiamo intervistato… Dr.Whi7es!!!

Non solo Pro Players nella nostra rubrica dedicata alle interviste! Oggi è il turno di uno dei volti più noti del panorama italiano, una delle persone più esperte e meglio informate su tutto ciò che riguarda Fifa! Diamo il nostro benvenuto a Dr.Whi7es!!!

Innanzitutto parlaci un po’ di te. Quando hai iniziato ad appassionarti a Fifa? Quando è nata l’idea del canale Youtube?

La mia esperienza su Fifa può essere divisa in due grandi fasi: la prima, da piccolo, con la mitologica triade Fifa 98-99-2000, tre giochi che presentavano degli elementi unici ma più visti nella serie (calcio indoor nel 98, squadre classiche come il Milan di Sacchi nel 2000). La seconda invece parte con Fifa 09 e con un gruppo di persone conosciute sul forum ufficiale di Xbox 360. Con loro disputammo l’intero campionato di Serie A, ognuno con una squadra estratta a sorte: ricordo ancora la straordinaria forza del tridente Mascara-Morimoto-Martinez che utilizzavo con il Catania su Fifa 10! Per il canale Youtube la storia invece è più “recente”: nel 2013, insieme ad un gruppo di amici, decidemmo di fondare ZAMMMGaming per cercare di portare in Italia i video tecnici che realizzavano negli altri paesi. Inizialmente Fifa non era neppure l’elemento di maggior successo nel canale, era l’epoca in cui Youtube Italia era dominata da Call of Duty. Dopo pochi mesi vengo contattato dal proprietario di Spaziogames per iniziare a gestire il loro canale Youtube e da li è partito tutto.
Dr.Whi7es
- Advertisement -

 

La FUT Champions è stata sicuramente una delle novità più interessanti di Fifa 17. Cosa ne pensi in merito. C’è qualche cosa che vorresti cambiare nel formato di questa competizione?

Il Fut Champions è una modalità estremamente sottovaluta. Fa strano a dirlo ma credo che tra qualche anno verrà pesantemente rivalutata in positivo. Il fatto che EA abbia deciso di investire in una modalità competitiva è un’ottima notizia per tutta la community, anche per quel giocatore che fa solo qualche partita con gli amici nel weekend. La caratteristica principale di un gioco competitivo è che deve avere regole fisse e avere il minor numero possibile di “buchi” nel gameplay, in modo da far emergere, alla lunga, i giocatori migliori. Ovviamente siamo ancora lontani da ritenerlo una modalità perfetta, basti pensare alla condizione dei server che, specie per gli utenti del nostro paese, sono spesso risultati indigesti (per usare un eufemismo). Una cosa che mi piacerebbe vedere, per la prossima edizione, è una maggiore importanza alle qualificazioni locali. L’Italia purtroppo è ancora indietro rispetto a paesi come Francia, Germania e Olanda ma, con la nostra scena in continua crescita, non escludo che le cose possano cambiare in futuro.
Dr.Whi7es

Sempre in riferimento alla domanda di prima: uno dei problemi maggiori è senza dubbio quello delle disconnessioni. Quale potrebbe essere una soluzione? (a parte il potenziare i server, operazione però che da sola non basta).

Un’idea che mi piace molto è quella di poter dare 20/30 secondi per riconnettersi in una partita prima di dare la sconfitta. È ridicolo vedere delle disconnessioni appena battuto il calcio di inizio. Altre soluzioni, come il non contare il risultato della partita in caso di disconnessione, sono praticamente impossibili da attuare. Voglio aggiungere però una riflessione: l’ultimo weekend ho potuto disputare alcune partite su una connessione in fibra ottica abbastanza “pesante” (300 download, 300 upload). ZERO problemi, sembrava un altro gioco. Mai visti i miei giocatori muoversi così bene (tranne offline ovviamente). Oltre alle colpe di EA dunque, che spero decida di aggiungere qualche server dedicato nel nostro paese, è necessario puntare il dito anche contro l’infrastruttura internet italiana, una delle peggiori d’Europa e del mondo occidentale.
Dr.Whi7es
- Advertisement -

Quali giocatori, magari anche poco costosi e noti, che hai utilizzato in Fifa 17 ti hanno davvero stupito, a parte i soliti volti noti ovviamente (CR7, Messi, Pogba etc)? Quali invece ti hanno deluso?

Io NON posso non mettere Pogba tra i giocatori che mi hanno stupito. Intendiamoci, tutti ci aspettavamo grandi cose da lui: 5 stelle skill, gran tiro, forza fisica devastante, ecc. Personalmente però non pensavo fosse davvero così TANTO forte, al punto che lo reputo uno dei giocatori in grado di migliorare da solo una squadra (cosa che non posso dire di Bale e Neymar per esempio). Venendo alle sorprese low cost: Masuaku numero uno, l’ho preferito a Shaw e ve lo portate a casa con 600 crediti. Aggiungo poi Fellaini, un muro in mezzo al campo e anche più veloce di quello riportato sulla carta. Chiudo citando Szcesny IF, miglior portiere della Serie A in rapporto qualità prezzo, e Salah SIF, giocatore che mi ha salvato più e più volte entrando dalla panchina. Per le delusioni devo fare una premessa importante: ritengo delusioni quei giocatori che, nonostante vengano esaltati dalla community, non mi hanno convinto fino in fondo. Per questo, nonostante il prezzo sia ridicolo, inserisco Musa e Renato Sanches in questa lista. Cambierò poi gli ultimi 3 nomi rispetto a quelli che ho inserito in un mio recente video e vado con Buffon SBC, Griezmann e Yaya Tourè IF: il primo ha fatto solo danni quando lo andavo a schierare (confermando la massima per cui il portiere forte è sempre quello dell’altra squadra), il secondo è fortissimo ma non così tanto come lo scorso anno (per capirci, se su Fifa 17 è tra i primi 7/8 ATT del gioco l’anno scorso lo mettevo tra i primi 2), il terzo è un giocatore che non mi ha mai fatto scattare la scintilla, troppo scarso per giocare COC e non adatto a fare il CDC.
Dr.Whi7es

 

Secondo te per far bene in Fut Champions è necessario avere una squadra “costosa” e ricca di top player, oppure un buon giocatore è in grado di fare risultato con qualsiasi calciatore?

Il mio miglior risultato è stato una TOP 100 con una Premier League in cui schieravo Antonio, Masuaku, Fellaini e Dembelè. Certo, avevo Ibra e Pogba ma la squadra era MOLTO più scarsa di quella attuale (giusto per fare un confronto, ora uso Marcelo TOTY, Modric TOTY, Casemiro SIF e Carrasco TIF al posto di quei quattro…). Quindi secondo me NO, la squadra non è l’unica cosa che conta nel FUT Champions. Certo, avere buoni giocatori aiuta in tantissime situazioni, sbloccando per esempio un match con un tiro da fuori, ma non pensate di riuscire a fare automaticamente 38/39 vittorie ogni settimana potendo schierare Ronaldo TOTY e compagnia.
Dr.Whi7es

Altro argomento “scottante” di Fifa e che spesso genera discussioni. Cosa ne pensi del “Momentum” (o scripting che dir si voglia). Esiste oppure è solo una “fantasia” degli utenti?

Kurt: 1945 vittorie e 78 sconfitte, Gorilla 2087-189, Tass 1595-80. Se esistesse davvero il momentum, questi storici sarebbero impossibili. Molti dicono che i pro siano più bravi dello scripting, dimenticandosi che Fifa 17 è un gioco, non una persona in carne e ossa. Se Fifa fosse programmato per NON far segnare uno dei due giocatori, ecco che quel giocatore non riuscirebbe più a segnare. Dietro ad una partita non c’è una persona dotata di libero arbitrio, in grado di decidere chi far vincere e chi far perdere.
Dr.Whi7es

Si avvicina il momento dei TOTS! Immagina di dover scegliere un solo portiere, un solo difensore, un solo centrocampista, ed un solo attaccante di Serie A. Quali sarebbero per te i 4 nomi assolutamente imprescindibili?

Da milanista non posso non mettere Donnarumma, fondamentale in tantissime partita per il Milan e che ci ha regalato tantissimi punti (parata su Khedira in Milan-Juventus per esempio). In difesa vado su Bonucci, giocatore che ruberei volentieri alla Juventus e quasi sottovalutato nel gioco (per me meritava una valutazione maggiore rispetto a Chiellini). A centrocampo la scelta è difficile ma vado su Nainggolan, giocatore che vedrei benissimo in Inghilterra (Antonio Conte ascoltami, regalami il centrocampo Kante-Radja su Fifa 18 :D). Per l’attacco la scelta è ancora più complicata. Vado su Mertens, giocatore su cui pochissimi avevano scommesso a inizio anno e in grado di regalare tante gioie al Napoli dopo la botta psicologica dell’infortunio di Milik che era partito alla grande.
Dr.Whi7es

Ovviamente Fifa non è solo Ultimate Team. Cosa ne pensi della modalità carriera e del Pro Club? TI capita di giocarci?

Personalmente gioco la Carriera solo quando devo recensire il titolo. Odio giocare contro la CPU, troppo perfetta alle difficoltà alte e troppo scarsa a quelle basse. Non riesco neanche a capire come fanno tanti utenti a giocare così tanto a questa modalità facendo sempre le stesse cose: ok, ci sono dei giovani che diventano fortissimi ma ha senso comprarli OGNI volta che si inizia una nuova carriera? Pro Club invece l’ho dovuto abbandonare, ci giocavo tanto sui vecchi FIFA ma ora non ho più tempo per giocare ad un certo livello.
Dr.Whi7es

Fra due mesi probabilmente scopriremo i primi dettagli di Fifa 18. Quale novità vorresti vedere?

Domanda a cui è difficile dare una risposta. Cosa manca davvero a Fifa? L’unica cosa che mi viene in mente è di sistemare le uscite dei portieri. Ormai siamo abituati a vederli quasi come dei giocatori di movimento aggiuntivi (grazie Guardiola): su Fifa forse stanno troppo sulla linea di porta. Per le modalità è difficile, mi piacerebbe che venisse ripreso il brand Fifa Street ma credo che difficilmente lo vedremo incluso in un Fifa “main”: più facile un capitolo stand alone verso Febbraio/Marzo, attaccando quel periodo “morto” che passa tra l’uscita dei TOTY e l’inizio dei TOTS
Dr.Whi7es

Finalmente anche in Italia qualcosa inizia a muoversi per quanto riguarda gli In pochi mesi dalla sola Sampdoria anche altri club di Serie A hanno deciso di intraprendere la strada del gaming competivivo, con gli ultimi tesseramenti che riguardano Fabio Denuzzo e Riccardo Masoni, scelti dal Genoa. Cosa manca a tuo avviso al movimento italiano per fare il salto di qualità? Secondo te a breve anche alcuni altri top club come Juventus, Inter, Milan, Napoli (solo per citarne alcuni) faranno il loro debutto?

Domanda su cui si potrebbero dire tantissime cose. Cosa manca al competitivo di Fifa in Italia? Tantissime cose, iniziamo da una banale: manca un regolamento unico per i tornei. Perchè in alcune competizioni posso ancora usare la difesa tradizionale? Una cosa che mi piacerebbe vedere è l’ambizione. Basta tornei nei negozietti/centri commerciali, è impensabile attirare i grandi club di Serie A con questi eventi, serve sognare in grande. Per Fifa 18 tutti, giocatori, squadre e anche EA Italia, devono remare nella stessa direzione, cercando di venirsi incontro e smussare gli angoli sulle divergenze. Per quanto riguarda i club, mi sono giunte voci su 2/3 squadre particolarmente interessate. Credo che vedremo rapidi sviluppi a breve…
Dr.Whi7es

Ringraziamo Dr.Whi7es per averci concesso questa intervista e vi invitiamo a lasciare un “Mi piace” alla sua pagina Facebook, ed al suo canale Youtube

 

Vuoi conoscere le ultime news su FIFA 22 e FIFA 23?

Iscriviti al nostro canale Telegram!

Tutte le news su FIFA 23