Electronic Arts ha pubblicato sul sito ufficiale un comunicato in cui sono illustrate le modifiche effettuate nel corso di questi mesi ai server per cercare di garantire una migliore reattività e fluidità durante le partite.

Prima di proseguire, con il comunicato è importante sottolineare, un fattore che molto spesso viene sottovalutato: quando si parla di “problemi di connessione” è importante comprendere che con tale termine va inteso un qualsiasi problema nell’arco dell’intero tragitto che i dati “percorrono” per arrivare dalla nostra console/pc, fino ai server, situati talvolta a migliaia di chilometri di distanza.

I dati per arrivare a destinazione transitano attraverso diversi sistemi informatici, da quelli del nostro Internet Service Provider (il gestore telefonico) fino alle grandi reti di telecomunicazioni che mettono in collegamento i vari paesi. Ritardi o blocchi anche su uno solo di questi “passaggi intermedi” si ripercuotono ovviamente sul tempo necessario per giungere ai server e di conseguenza sulla fluidità del gioco e sulla risposta ai comandi

Electronic Arts, come ribadito anche nel comunicato, può effettuare interventi ovviamente solo sulle aree di propria competenze e non ha modo di intervenire sull’intera tratta.

Per chiarire questo concetto ricorriamo ad un semplice esempio: immaginiamo i server come un grande aeroporto internazionale dove ogni giorno arrivano decine, se non centinaia di migliaia di auto. Talvolta ci possono essere problemi di traffico, direttamente nei pressi dell’aeroporto e chi lo gestisce può allora pensare di ampliare le aree di accesso, magari in collaborazione con chi si occupa degli svincoli autostradali più vicini.

Ci sono tuttavia tantissimi altri casi in cui i problemi di traffico (magari a causa di un incidente), si verificano in aree ben distanti dalla destinazione e che quindi poco hanno a che vedere con la capacità dell’aeroporto e delle aree circostanti di accogliere un maggior o minor numero di veicoli. In questi casi purtroppo, chi gestisce l’aeroporto non ha alcun modo di intervenire per risolvere la situazione.

Questa premessa è necessaria per chiarire che, purtroppo, non necessariamente tali modifiche realizzate nel corso di questi mesi da Electronic Arts si tramuteranno in un miglioramento visibile della fluidità e della reattività del gioco per tutti gli utenti ed in tutte le situazioni.

Ecco di seguito il testo completo pubblicato sul sito ufficiale


AGGIORNAMENTO SUL LAVORO SULLA REATTIVITÀ DI GIOCO IN FIFA

Ehi fan di FIFA,

Vogliamo darvi un aggiornamento sul continuo lavoro di analisi sulla reattività di gioco e sulla sua costanza durante le sessioni online. In aggiunta alle modifiche annunciate nelle Note degli sviluppatori: aggiornamento 6 vogliamo presentare gli interventi su cui ha lavorato il team, oltre ad alcune modifiche che abbiamo effettuato per migliorare la vostra esperienza nel gioco online di FIFA 19.

Di seguito andremo a toccare tre argomenti chiave:

  • Una panoramica su un avanzato strumento di telemetria che abbiamo utilizzato per identificare potenziali problemi alla reattività di gioco.
  • I cambiamenti sui quali abbiamo lavorato dall’ultimo aggiornamento in Note degli sviluppatori: aggiornamento 6.
  • Come intendiamo apportare cambiamenti per il resto di FIFA 19.

Indagare tramite l’utilizzo di telemetria avanzata

Prima di inoltrarci nelle spiegazioni dei cambiamenti, vogliamo darvi qualche dettaglio sullo strumento specializzato che abbiamo utilizzato per indagare sulle segnalazioni della community riguardo i problemi della reattività di gioco.

Una delle sfide di queste indagini è che ogni giocatore ha una configurazione di rete unica, dovuta a fattori come località, tipo di connessione e ISP (provider di servizi internet). Per identificare e risolvere ogni problema controllabile da EA, dovevamo essere in grado di esaminare la telemetria avanzata proveniente dai giocatori che segnalavano problemi. La profondità dei dati necessari per condurre queste indagini ha richiesto da parte nostra lo sviluppo di uno strumento di telemetria specializzato, che consente al nostro team di eseguire analisi approfondite sui risultati ottenuti.

Ciò che rende questo strumento così importante per la nostra capacità di indagare e identificare potenziali problemi è la portata delle informazioni che possiamo esaminare su una singola partita dopo che è stata giocata con questo strumento attivo, rispetto a quelle che normalmente riceviamo da una partita.

Per utilizzare in maniera ottimale le informazioni che riceviamo su una specifica partita, queste devono essere integrate con il feedback diretto sulla reattività di gioco da parte di chi ha giocato quel match. Di conseguenza, abbiamo lavorato direttamente con un numero selezionato di giocatori da tutto il mondo per condurre le nostre indagini.

Cambiamenti che abbiamo fatto finora

Grazie alle informazioni ricavate dalle indagini, il nostro team è stato in grado di effettuare una serie di cambiamenti all’infrastruttura di rete utilizzata nelle seguenti modalità su PlayStation®4, Xbox One e PC:

  • FUT Champions
  • FUT Division Rivals
  • Draft FUT online
  • FIFA Pro Club
  • Stagioni Co-op FIFA

Ecco un breve riepilogo di alcuni dei cambiamenti che abbiamo effettuato negli scorsi mesi in seguito alle nostre indagini:

  • La configurazione della rete e dei data center è stata modificata per migliorarne l’efficienza e la capacità, con particolare attenzione ai nostri server in Europa.
  • Cambiato il provider del data center per uno dei nostri server in Europa.
  • Molteplici modifiche all’hardware a causa di specifici problemi in diversi nostri server in tutto il mondo.
  • Introdotte delle metriche operative più dettagliate e un maggiore monitoraggio della reattività di gioco in base a quanto appreso dalle nostre indagini.
    • Ciò consente al nostro team di essere più efficace ed efficiente nel monitorare lo stato dei nostri server dovunque siano dislocati, e nell’identificare i problemi che potrebbero influire sulla reattività di gioco per i giocatori.

Uno sguardo al futuro

Dalle modifiche effettuate e dai feedback che abbiamo ricevuto dai giocatori con cui abbiamo lavorato, crediamo di aver apportato miglioramenti significativi alla reattività di gioco e alla sua costanza quando si gioca online per molti giocatori. Detto questo, sappiamo che abbiamo ancora molto da fare in questo campo.

Guardando avanti, il team continuerà a concentrarsi sull’apportare miglioramenti alla reattività di gioco.
Al netto dei cambiamenti che abbiamo già effettuato, ecco alcune delle aree su cui il team si sta concentrando:

  • Modifiche alla rete e alla configurazione dei data center per migliorarne l’efficienza e la capacità.
    • Come menzionato in precedenza, abbiamo già apportato una serie di modifiche di questo tipo nei nostri server in Europa, ma stiamo analizzando i rimanenti server in tutto il mondo e lavorando per effettuare modifiche man mano che vengono identificate.
  • Risolvere eventuali problemi hardware identificati nei server in tutto il mondo.
    • Questo è un processo in continuo svolgimento.

È importante sapere che, dato il numero di variabili coinvolte nella connessione di un giocatore, ogni aggiornamento non avrà lo stesso impatto su tutti i giocatori. Alcuni aggiornamenti avranno un impatto solo sui giocatori di determinate località nel mondo, mentre altri interesseranno solo i quelli con una certa configurazione di rete. Il nostro obiettivo è che l’insieme di questi cambiamenti possano con il tempo fare la differenza sulla reattività di gioco per l’intera community di FIFA.

Ci piacerebbe anche cogliere questa opportunità per riconoscere ed esprimere la nostra gratitudine per lo sforzo dei membri chiave della community che hanno lavorato fianco a fianco con noi attraverso le indagini sopra menzionate, così come per i continui feedback che abbiamo ricevuto dall’intera community sin dal lancio di FIFA 19.

Le indagini e il lavoro su questo aspetto continueranno, poiché siamo sempre impegnati a migliorare l’esperienza per la nostra community nel gioco online. Continueremo a fornire aggiornamenti, quando e se ce ne saranno.

Apprezziamo molto il vostro supporto,

Grazie,
Il team di sviluppo di FIFA