Ti sarà inviata una password per E-mail

Ecco tutto quello che devi sapere sulle nuove card “Path to glory”, “La strada verso la gloria”

A partire dal 10 novembre, per un periodo limitato, questi 25 giocatori in lotta per un posto nelle rispettive nazionali saranno disponibili nei pacchetti come oggetti speciali la Strada verso la gloria. Mentre nel corso dell’attuale stagione ogni giocatore lotta per dare il massimo, questi oggetti ricevono aggiornamenti automatici dopo ogni Squadra della settimana, Uomo partita, Eroe o Primatista ottenuto.

Strada per la Gloria

DOMANDE FREQUENTI

D: cosa rende speciale la Strada verso la gloria?

R: gli oggetti Rivale per la gloria si aggiornano in modo dinamico e possono ottenere valutazioni migliorate durante la stagione. Se hai un oggetto Rivale per la gloria nella tua squadra, la sua valutazione rifletterà automaticamente quella dell’ultima versione in forma Squadra della settimana, Uomo partita, Squadra del Torneo europea, Eroe o Primatista per quel giocatore. Più il giocatore si comporta bene nella realtà e più la valutazione tenderà a crescere!

D: cos’è un oggetto Live?

R: i giocatori Strada verso la gloria saranno disponibili sotto forma di oggetti Live. La valutazione di questi oggetti si aggiornerà automaticamente, sia che si trovino nel tuo club piuttosto che sul mercato.

D: ogni quanto vengono aggiornati gli oggetti Rivale per la gloria?

R: gli oggetti verranno aggiornati automaticamente ogni volta che verranno pubblicati una nuova Squadra della settimana, Uomo partita, Squadra del Torneo europea, Eroe o Primatista, a patto che i rispettivi giocatori ne facciano parte.

D: che succede se un giocatore Strada verso la gloria viene ceduto/prestato a un altro club?

R: gli attributi e l’ultima valutazione in forma dei giocatori Strada verso la gloria non subiranno alcuna variazione. Tuttavia, i relativi oggetti giocatore Strada verso la gloria resteranno al club precedente del giocatore fino a quando non riceverà un aggiornamento in forma. A quel punto, lo stemma, il nome del club e l’immagine dinamica del giocatore verranno aggiornati.

 

D: che succede se un giocatore Strada verso la gloria cambia nazionalità?

R: l’oggetto giocatore Strada verso la gloria sarà aggiornato con la nuova nazionalità al più presto.

 

D: che succede se un giocatore Strada verso la gloria viene ceduto/prestato a un club assente in FUT 18?

R: l’oggetto giocatore Strada verso la gloria resterà al club precedente, ma non riceverà ulteriori aggiornamenti. Il relativo oggetto Strada verso la gloria manterrà l’ultima valutazione in forma ricevuta.

 

D: con quale criterio sono stati scelti i giocatori Strada verso la gloria?

R: Strada verso la gloria racchiude una selezione di giocatori in lotta per un posto nelle rispettive nazionali.

 

D: che succede se il ruolo della versione in forma di un giocatore Strada verso la gloria è diverso da quello del suo oggetto Strada verso la gloria base?

R: il ruolo dei giocatori Strada verso la gloria resterà sempre lo stesso. Tuttavia, essi continueranno a ricevere aggiornamenti agli attributi in base all’ultima versione in forma e a quelle successive.

Fifa 18 La strada verso la gloria: i 25 giocatori selezionati:

ALEJANDRO GÓMEZ

L’attaccante ventinovenne dell’Atalanta non ha debuttato in campo internazionale fino a quest’anno, ma si è fatto trovare pronto con un gol contro Singapore. Se continuerà con le splendide prestazioni nel campionato italiano, potrebbe farsi largo in un’Argentina già ricca di attaccanti di qualità.

JAVIER PASTORE

Elemento quasi insostituibile del Paris Saint-Germain, il fantasista del centrocampo Pastore sta cercando di tornare in nazionale dopo aver saltato una serie di appuntamenti importanti. Con un attacco pieno di campioni pronto a beneficiare della sua visione di gioco, Pastore ha ottime probabilità di impressionare nella seconda metà della stagione.

DIVOCK ORIGI

Dopo la convocazione in nazionale da adolescente ed essersi guadagnato un trasferimento al Liverpool, Origi non ha avuto molta fortuna con i Red Devils. Ma da quando è in prestito al Wolfsburg, qualcosa è cambiato nella sua forma fisica e nella sua fortuna. Se il Belgio ha in programma altri eventi nel corso dell’anno, Origi potrebbe garantirsi un posto per l’estate.

GABRIEL JESUS

Da quando è approdato in Premier League il giovane attaccante del Manchester City è stato incredibile, la sua breve carriera internazionale lo è ancora di più. Nonostante il successo, non è certo facile farsi strada in una squadra con attaccanti del calibro di Neymar, Roberto Firmino e Douglas Costa. Se la forma di Jesus si manterrà a questi livelli nei prossimi mesi, trovare un posto tra i famosi verdeoro brasiliani potrebbe non essere un’utopia.

MARQUINHOS

Sembra che Marquinhos faccia da sempre parte della difesa del Paris Saint-Germain, scendendo in campo da subito dopo il suo arrivo nel club a soli 19 anni. Dopo quattro anni, grazie ai successi nel PSG e nel Brasile, la fama di baluardo difensivo precede Marquinhos in ogni angolo del mondo. Ma nemmeno un ruolo da titolare in una delle migliori squadre europee basta per garantire un posto nella nazionale con più successi nella storia del calcio.

GIULIANO

Dal suo debutto del 2010 Giuliano è stato un giocatore marginale per il suo paese, ma l’ottima stagione 2016-17 con lo Zenit San Pietroburgo gli ha fruttato un trasferimento al Fenerbahçe, in Turchia, dove si sta facendo notare. Centrocampista offensivo molto abile a trovare spazi per sé e per i compagni, se continuerà su questi livelli quest’estate Giuliano potrebbe indossare la maglia verdeoro.

MARCUS RASHFORD

L’attaccante del Manchester United Rashford ha avviato la propria carriera internazionale con stile, segnando in 135 secondi al suo debutto in nazionale. Da allora si è meritato diverse presenze nella nazionale dei tre leoni, ma non è ancora un membro regolare. Rashford spera di aumentare le proprie possibilità guidando l’attacco inglese e segnando gol grazie al suo talento prodigioso.
DANNY WELBECK
Nonostante sia uno dei marcatori più prolifici tra i nazionali inglesi, nelle ultime stagioni il ruolo di Welbeck in nazionale è stato marginale. Dotato della rara combinazione di altezza, velocità e grandi capacità di finalizzazione, durante il resto della stagione dovrà ricordare a tutti quanto uniche e speciali siano le sue qualità e il motivo per cui ignorarlo sarebbe folle per l’Inghilterra.

ALEX OXLADE-CHAMBERLAIN

Un tempo acclamata promessa di Southampton e Arsenal, questo veloce centrocampista è ripartito da zero trasferendosi al Liverpool nell’ultimo giorno del mercato estivo del 2017. Grande lavoratore con una posizione ancora poco solida in campo, se vuole una speranza di giocare nell’Inghilterra la prossima estate deve conquistare preziosi minuti nel Liverpool.

JOE HART

Giocatore con il maggior numero di presenze nella formazione inglese, la permanenza di Hart nella nazionale dei tre leoni è stata in dubbio da quando ha perso il posto di portiere titolare nel Manchester City. Se continuerà a giocare regolarmente tra i pali durante il prestito al West Ham, nel prossimo futuro sarà probabilmente un giocatore dell’Inghilterra.

TIÉMOUÉ BAKAYOKO

La carriera del giovane centrocampista difensivo è sbocciata nelle ultime due stagioni. Le prestazioni nel Monaco gli hanno fruttato la prima convocazione per la Francia a marzo e un importante trasferimento al Chelsea la scorsa estate. Noto per la sua capacità di leggere il gioco e interrompere l’offensiva avversaria, Bakayoko è uno dei giovani centrocampisti più completi in Europa. Se continuerà a giocare a questi livelli nel suo club, potrebbe rivelarsi una risorsa preziosa per il centrocampo della nazionale negli anni a venire.

RAPHAËL VARANE

Come se non fosse già abbastanza sconvolgente la presenza regolare di Varane nella difesa titolare del Real Madrid da quando aveva 20 anni, il massiccio difensore centrale è stato fondamentale anche per la nazionale francese, fin dalla sua prima convocazione nel 2013. Vista la concorrenza agguerrita in quel ruolo, per difendere la sua nazionale Varane deve continuare a mantenere inviolate le reti del Real.

KINGSLEY COMAN

Dopo due stagioni in prestito al Bayern Monaco, le prestazioni di Coman nella squadra tedesca sono state premiate con un trasferimento permanente dalla Juventus, la scorsa estate. Nelle ultime stagioni l’ala parigina si è vista poco nella nazionale francese. Tuttavia, entro la fine della stagione le belle prestazioni nel Bayern potrebbero rendere più regolare la sua presenza nella nazionale francese.

DIMITRI PAYET

Il regista giramondo Payet è passato inosservato fino ai 30 anni, quando i suoi potenti calci piazzati e i passaggi precisi con la Francia lo hanno reso popolare. Tornato nel suo paese al Marsiglia, Payet deve ora fare l’opposto e stupire nel suo club per non perdere il posto nei Bleus.

LEROY SANÉ

Ingaggiato dal Manchester City l’anno scorso come una delle migliori promesse del calcio mondiale, Sané è ora una delle ali più esplosive della Premier League. Al momento è ai margini della rosa tedesca, ma le sue prestazioni per il club potrebbero valere un posto tra i campioni del mondo.

LARS STINDL

Forse uno degli attaccanti più sottovalutati dell’intera Bundesliga, Stindl ha iniziato a farsi notare recentemente. Lo stesso vale per la convocazione nella Germania. Finalizzatore incredibile, Stindl può gonfiare la rete da ogni angolazione, ma sono il suo impegno e la disponibilità alla difesa a renderlo una risorsa preziosa.

BENEDIKT HÖWEDES

Dopo aver passato una lunga carriera in Bundesliga nello Schalke 04, in questa stagione e dopo essere arrivato in prestito alla Juventus, Höwedes ha un nuovo obiettivo. Abbastanza versatile da poter giocare ovunque in difesa, Höwedes rende al meglio come difensore centrale, dove l’altezza e il predominio del gioco aereo lo rendono un incubo per gli attaccanti. Negli anni Höwedes è stato un giocatore chiave della Germania, ma deve lavorare sodo per assicurarsi di essere convocato ancora.

SANDRO WAGNER

Un altro giocatore tedesco esploso tardi, Wagner ha militato in diverse squadre della Bundesliga prima di fermarsi per le ultime due stagioni al 1899 Hoffenheim. La sua ottima stagione 2016-17 lo ha fatto entrare nel radar della nazionale tedesca, dove è stato incredibile nelle poche presenze di quest’anno.

STEPHAN EL SHAARAWY

Ala talentuosa che non ha mai raggiunto grandi successi a livello internazionale, El Shaarawy sta lavorando per diventare una presenza costante nell’Italia. La creatività, la versatilità e la disponibilità al sacrificio per aiutare in difesa rendono El Shaarawy una risorsa preziosa per qualsiasi squadra. Questa combinazione unica potrebbe renderlo una risorsa insostituibile per l’Italia, a patto che continui a convincere nel suo club.

RENATO SANCHES

Nonostante un solido 2016 che gli è valso un successo sia nel club che in ambito internazionale, Sanches ha passato gran parte del 2017 cercando di tornare agli stessi livelli. Mandato in prestito per la stagione dal Bayern Monaco allo Swansea City in Premier League, il suo posto nella nazionale portoghese potrebbe essere a rischio. Sanches è un talento naturale a centrocampo e non ci sono dubbi sulle sue qualità, ma se vuole avere un posto tra i campioni europei ha ancora molto da dimostrare.

WILLIAM CARVALHO

Pilastro del Portogallo, Carvalho continua a impressionare nello Sporting CP e ad accumulare consensi per la sua inclusione in nazionale. Carvalho non sarà il giocatore più veloce o massiccio, ma ha una creatività nel passare la palla che lo rende una risorsa irrinunciabile per qualunque squadra. Questa caratteristica gioca a suo favore, visto che il Portogallo ha bisogno di giocatori abili nei passaggi per innescare un campione come Cristiano Ronaldo.

MARCO ASENSIO

Spinto come il futuro della Spagna e del Real Madrid, l’anno scorso Asensio ha avuto una splendida stagione di debutto vincendo il campionato con il suo club. Spesso sfruttato come un jolly nel Real, Asensio eccelle in qualunque ruolo che gli permetta di sfruttare la tecnica nello stretto per saltare gli avversari e lanciarsi in attacco. Nonostante una carriera in nazionale ancora povera, le prestazioni di Asensio nel club bastano per garantirgli numerose convocazioni in futuro.

RODRIGO MORENO MACHADO

Nato in Brasile e cresciuto in Spagna, l’attaccante ha avuto finora una carriera movimentata ed è diventato un elemento chiave del Valencia, dal suo arrivo nel 2015. Nonostante abbia avuto la prima convocazione nel 2014, Rodrigo non ha avuto altre occasioni nella nazionale spagnola fino al 2017 inoltrato. Pur essendo efficace nei ruoli esterni, le prestazioni di Rodrigo sono migliorate da quando ha iniziato a giocare nel suo club come attaccante. Trovare spazio nel talentuoso attacco spagnolo potrebbe essere difficile, ma le ultime prestazioni di Rodrigo provano che la sfida non lo spaventa.

SAÚL

Un altro giovane talento che potrebbe tentare la difficile impresa di trovare spazio nell’incredibile nazionale spagnola, Saúl è stato per molte stagioni un ingranaggio importante nel cuore del centrocampo dell’Atlético Madrid. La sua abilità nel tenere la palla e nel creare occasioni di attacco è incredibile e l’energia e la velocità lo aiutano ad avanzare a sua volta a supporto degli attaccanti. Nonostante la difficile sfida per ottenere un posto nella nazionale spagnola, Saúl ha tutte le carte in regola per essere preso in considerazione, soprattutto se continuerà a inanellare ottime prestazioni nel club.

EMIL FORSBERG

Una parte importante dell’ascesa improvvisa dell’RB Lipsia dalla seconda divisione tedesca alla seconda forza della Bundesliga nella stagione successiva, il fantasista Forsberg è uno dei migliori giocatori prodotti dalla Svezia. Schierato spesso come ala sinistra nel Lipsia, Forsberg sfrutta la sua agilità e la sua tecnica per saltare i difensori e passare la palla ai compagni da posizioni impossibili. La capacità di Forsberg di occupare qualunque ruolo in attacco o a centrocampo gli permetteranno di avere un ruolo importante nella Svezia, a patto di mantenere l’attuale livello di forma.

Fifa 18 – Strada verso la gloria: le SBC

Contemporaneamente EA Sports ha attivato alcune sfide creazione rosa dedicate ad altrettanti calciatori in versione “Path to glory”: i quattro calciatori selezionati non saranno mai disponibili sul mercato o nei pacchetti ma ottenibili, in versione non scambiabile, solo superando le relative SBC

 

Send this to a friend